10 milioni di frasi del tubo assolutamente casuali e gratuite
clicca sul pulsante per generarne una nuova!
1^ colonna2^ colonna3^ colonna4^ colonna5^ colonna6^ colonna7^ colonna
valore
colonna=0
Il modello di sviluppo estrinseca il superamento di ogni ostacolo e/o resistenzaal di là delle contraddizioni e difficoltà inizialirecuperando ovvero rivalutandoquale sua premessa indispensabile e condizionantel'appianamento di discrepanze e discrasie esistenti
valore
colonna=1
Il Metodo partecipativo si propone un organico collegamento interdisciplinarein maniera articolata e non totalizzanteipotizzando e perseguendonella misura in cui ciò sia fattibilela ridefinizione di una nuova figura professionale
valore
colonna=2
L'utenza potenziale presuppone la puntuale corrispondenza fra obiettivi e risorseattraverso i meccanismi della partecipazionenon assumendo mai come implicitocon le dovute e imprescindibili sottolineaturel'adozione di una metodologia differenziata
valore
colonna=3
Il bisogno emergente porta avanti la verifica critica degli obiettivi istituzionalisenza precostituzione delle rispostefattualizzando e concretizzandoin termini di efficacia e di efficienzala demistificazione del linguaggio
valore
colonna=4
Il quadro normativo auspica il riorientamento delle linee di tendenza in attonel primario interesse della popolazionenon sottacendo ma anzi puntualizzandoa monte e a valle della situazione contingentela trasparenza di ogni atto decisionale
valore
colonna=5
L'indicazione della base si caratterizza per il decentramento delle funzioni decisionalisenza pregiudicare il livello delle prestazionipotenziando e incrementandonei tempi brevi, anzi brevissimila confluenza verso obiettivi comuni
valore
colonna=6
Il nuovo soggetto sociale privilegia la ricognizione del bisogno emergenteal di sopra di interessi e di pressioni di partenon dando certo per scontatoin un'ottica a priori e non a posterioriun indispensabile salto di qualità
valore
colonna=7
L'approccio programmato prefigura la riconversione ed articolazione periferica dei servizisecondo un modulo di interdipendenza orizzontaleevidenziando ed esplicitandoin un ambito territoriale omogeneo, ai diversi livelliuna congrua flessibilità delle strutture
valore
colonna=8
L'assetto politico istituzionale riconduce a sintesi un corretto rapporto fra struttura e sovrastrutturain una visione organica e ricondotta a unitàattivando e implementandonel rispetto della normativa esistentel'annullamento di ogni ghettizzazione
valore
colonna=9
Il criterio metodologico persegue il ribaltamento della logica preesistentecon criteri non dirigisticisostanziando e vitalizzandonel contesto di un sistema integratoil coinvolgimento attivo di operatori e utenti
Il criterio metodologico prefigura il riorientamento delle linee di tendenza in attoal di sopra di interessi e di pressioni di parteevidenziando ed esplicitandoa monte e a valle della situazione contingenteil coinvolgimento attivo di operatori e utenti

stai leggendo la frase numero 9.746.749
Gli autori del Tubolario sono Marco Marchi e Pierluigi Morosini
Ricevo dal Prof. Marchi, e volentieri pubblico, queste interessanti notizie (febbraio 2011)

Breve storia del Tubolario, dai ricordi di Marco Marchi

A seguito della Legge di riforma sanitaria 833/1978 cominciarono a circolare una marea di piani sanitari regionali e locali infarciti di frasi ripetitive, roboanti e spesso incomprensibili. Come reazione a tutto ciò Marco Marchi e Pierluigi Morosini misero a punto il GAPS (Generatore Automatico Piani Sanitari) che finì in prima pagina sul Corriere della Sera sotto il titolo di “10 milioni di frasi inutili”!

La Ditta SEBINO prese contatti con noi (era il 1982) per realizzare l’idea in forma di Tubolario, chiedendoci di riadattare le frasi del GAPS togliendo i termini ed i riferimenti più specificatamente sanitari ed epidemiologici in modo da poterlo presentare con un riferimento più generalizzato al linguaggio “politichese” (ed in subordine “sindacalese”). La confezione messa in vendita (su nostra licenza) consisteva di una scatola contenente 3 tubi con riferimento ai temi :
1) linguaggio politico-sindacale
2) frasi d’amore
3) gergo sportivo (in particolare del calcio).

Di questa confezione ne furono vendute diverse migliaia di copie; poi anche per problemi legati alla corresponsione dei diritti d’autore ( che ci furono negati per l’uso collaterale del tubo quale contenitore di cioccolatini!) il rapporto con la SEBINO si concluse senza lo sviluppo di altri temi, come era nelle intenzioni originarie.